Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» primo contatto
Mer Apr 26, 2017 11:17 am Da agronomo

» Semi di trifoglio
Mar Apr 04, 2017 10:42 am Da Antonella

» Melo portinnesti Geneva 11
Mar Apr 04, 2017 10:40 am Da Antonella

» galline non fanno uova
Dom Set 11, 2016 9:38 am Da Signor Pepperpot

» Bonus Occupazione
Sab Set 10, 2016 12:03 pm Da gioacchino

» UOVA FERTILI DI FARAONA GRIGIA
Gio Ago 11, 2016 11:24 am Da anna1

» Corso patentino fitofarmaci
Ven Lug 29, 2016 3:13 pm Da agronomo

» Vendo cassetta entomologica
Ven Lug 29, 2016 3:04 pm Da arielcasa

» Sono nuovo qui
Sab Lug 23, 2016 9:23 am Da tuttoagraria

» Sequoia Gigante
Mar Lug 19, 2016 7:45 pm Da mastrosimone

» [INFORMAZIONI]: Licuala cordata
Gio Lug 14, 2016 1:03 pm Da Agricoltore Toscano

» Foto alveare
Gio Lug 14, 2016 1:00 pm Da Agricoltore Toscano

» ape
Gio Lug 14, 2016 12:59 pm Da Agricoltore Toscano

» Gli oli 2T: consigli in rapporto al tipo di olio in uso
Gio Lug 14, 2016 12:49 pm Da Agricoltore Toscano

» Come preparare miscela per motosega
Mar Lug 12, 2016 1:28 pm Da Agricoltore Toscano

» Come costruire un passaggio su di una fossa di campo
Lun Lug 11, 2016 10:11 am Da Agricoltore Toscano

» Coltivazione piante grasse
Dom Lug 10, 2016 1:59 pm Da Agricoltore Toscano

» Disinfettare i tagli della potatura (alberi da frutto)
Sab Mar 19, 2016 7:34 am Da mastrosimone

» Richiamo per uccelli
Ven Mar 11, 2016 9:01 am Da mastrosimone

» Impollinazione artificiale kiwi
Gio Mar 10, 2016 6:56 pm Da mastrosimone

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Tuttoagraria

Tuttoagraria

TuttoAgraria
PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE l'amministratore di TuttoAgraria
Giovan Vito Blonda
tuttoagrariablog@hotmail.com
LA LUNA OGGI
Sito di qualità
I postatori più attivi del mese

Sondaggio

Per poter poter portare i trattori ci vuole il patentino chi di voi è d'accordo?

50% 50% [ 53 ]
50% 50% [ 54 ]

Totale dei voti : 107

Parole chiave


InsectShop

Realizzo e vendo Cassette entomologiche
con tutti gli ordini da voi richiesti.


insect_shop@hotmail.com

Blog:

Cellulare: 3489188759



Cinipide galligeno del castagno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cinipide galligeno del castagno

Messaggio Da nino il Sab Mag 21, 2011 7:33 pm

che tipo di principo attivo si potrebbe usare per questo tipo di insetto...?

nino
Membro attivo
Membro attivo

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 16.03.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cinipide galligeno del castagno

Messaggio Da micuzzo il Sab Dic 03, 2011 7:47 pm

Qualunque insetticida sistemico potrebbe andare bene.
Per esempio l'imidacloprid (Confidor) andrebbe bene.
Il problema consiste nel come trattare un albero di castagno alto 10 metri e passa.
avatar
micuzzo
Super membro speciale
Super membro speciale

Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 25.11.11
Età : 65
Località : al confine fra le province di Roma e Viterbo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cinipide galligeno del castagno

Messaggio Da mark il Sab Dic 03, 2011 9:00 pm

quoto... secondo me potrebbe anche andare benissimo il confidor Wink
se la pianta non è alta potresti togliere manualmente o con l'ausilio di una cesoia con attrezzo ''telescopico'' le ''sacche'' che si formano per ospitare le larve della vespa...
ecco un'immagine dal web:

avatar
mark
Collaboratore
Collaboratore

Messaggi : 333
Data d'iscrizione : 13.06.11
Età : 21
Località : Nord Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cinipide galligeno del castagno

Messaggio Da peppone il Sab Dic 03, 2011 11:28 pm

ssssssì...il confidor (imidacloprid) potrebbe FORSE anche andare bene....


se non fosse che:
- è una bomba ecologica
- stermina le api
- ha un tempo di dimezzamento di 25 anni
- penetra nelle falde acquifere uccidendo i pesci
- uccide gli uccelli che si nutrono degli insetti posati sulla pianta trattata
- risulta dannoso anche all'uomo per inalazione o ingestione di essenza con esso trattata.


sisì: se per tentare di salvare una pianta di castagno vogliamo provocare la distruzione di un microecosistema...può FORSE anche funzionare.


dico FORSE perchè a me risulta invece che l'imidacloprid sul cinipide galligeno non dia nessun risultato apprezzabile.
pare invece funzioni discretamente la lotta biologica con Torymus sinensis.

per maggiori informazioni sul trattamento del cinipide galligeno del castagno e sulla inefficacia delle convenzionali lotte chimiche consiglio questa lettura:
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf

ah: dimenticavo...
qui
http://www.mieliditalia.it/imidacloprida.htm
si può leggere, in traduzione italiana, un interessante studio di Caroline Cox sulla nocività di impatto ambientale dell'imidacloprid.


nb: l'imidacloprid in svariati paesi del mondo è da alcuni anni vietato per impiego su larga scala a causa del suo impatto ambientale assai poco ecosostenibile. in altri paesi del mondo invece ne è addirittura vietata la vendita, sempre per i suddetti motivi.
in Italia, ovviamente e purtroppo, c'è chi lo impiega sui pomodori e sulle lattughe.

saluti
peppone
avatar
peppone
Membro speciale
Membro speciale

Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 20.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cinipide galligeno del castagno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum