Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» Vendo cassetta entomologica
Gio Giu 28, 2018 11:04 am Da Alberto.D

» Coltivazione in verticale
Dom Mag 20, 2018 7:58 am Da arielcasa

» Diradamento chimico mele
Dom Mag 20, 2018 7:57 am Da luana

» L'innesto erbaceo della vite
Lun Apr 30, 2018 10:40 am Da agronomo

» marze piante da frutto
Dom Mar 11, 2018 11:07 am Da Filippo

» innesti, conservazione delle marze
Dom Mar 11, 2018 11:05 am Da Filippo

» Innesto melo
Dom Mar 11, 2018 11:03 am Da Filippo

» primo contatto
Mer Apr 26, 2017 11:17 am Da agronomo

» Semi di trifoglio
Mar Apr 04, 2017 10:42 am Da Antonella

» Melo portinnesti Geneva 11
Mar Apr 04, 2017 10:40 am Da Antonella

» galline non fanno uova
Dom Set 11, 2016 9:38 am Da Signor Pepperpot

» Bonus Occupazione
Sab Set 10, 2016 12:03 pm Da gioacchino

» UOVA FERTILI DI FARAONA GRIGIA
Gio Ago 11, 2016 11:24 am Da anna1

» Corso patentino fitofarmaci
Ven Lug 29, 2016 3:13 pm Da agronomo

» Sono nuovo qui
Sab Lug 23, 2016 9:23 am Da tuttoagraria

» Sequoia Gigante
Mar Lug 19, 2016 7:45 pm Da mastrosimone

» [INFORMAZIONI]: Licuala cordata
Gio Lug 14, 2016 1:03 pm Da Agricoltore Toscano

» Foto alveare
Gio Lug 14, 2016 1:00 pm Da Agricoltore Toscano

» ape
Gio Lug 14, 2016 12:59 pm Da Agricoltore Toscano

» Gli oli 2T: consigli in rapporto al tipo di olio in uso
Gio Lug 14, 2016 12:49 pm Da Agricoltore Toscano

Luglio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Tuttoagraria

Tuttoagraria

TuttoAgraria
PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE l'amministratore di TuttoAgraria
Giovan Vito Blonda
tuttoagrariablog@hotmail.com
LA LUNA OGGI
Sito di qualità
I postatori più attivi del mese

Sondaggio

Per poter poter portare i trattori ci vuole il patentino chi di voi è d'accordo?

50% 50% [ 53 ]
50% 50% [ 54 ]

Voti totali : 107

Parole chiave

potatura  disinfezione  forbici  forum  


InsectShop

Realizzo e vendo Cassette entomologiche
con tutti gli ordini da voi richiesti.


insect_shop@hotmail.com

Blog:

Cellulare: 3489188759



Come allevare i Lucanidi

Andare in basso

Come allevare i Lucanidi

Messaggio Da tuttoagraria il Dom Dic 05, 2010 3:07 pm

Come allevare i Lucanidi

L’allevamento dei Coleotteri –Lucanidi è diventato la passione dimolte persone che acquistano uova e larve dai rivenditori specializzati per poiseguire la metamorfosi e ottenere esemplari freschi da collezione. E’importante non lasciare liberi questi esemplari d’allevamento (generalmentespecie esotiche) per evitare la diffusione incontrollata di specie estraneeall’ambiente. Occorre molta pazienza perché la metamorfosi di una larva puòdurare diversi mesi e alcuni anni.

Il mantenimento degli adulti
I Lucanidi maschi sono moltoviolenti tra loro, perciò occorre tenere un solo esemplare in ciascun terrario.È sufficiente una gabbia di circa 30 cm per una coppia di Lucanidi di mediedimensioni.
Terra artificiale
Per riposarsi i Lucanidi sisotterrano.
Di conseguenza disponete unostrato di 5 cm di terra artificiale per evitare la formazione di muffe.Inumidite la terra artificiale con uno spruzzatore.
Posatoio
Inserite piccoli rami che fungonosia da posatoio sia da appoggio perché gli animali possano risollevarsi quandosi capovolgono accidentalmente.
Mangime
Si possono impiegare gli stessialimenti usati per gli Scarabeidi, come la gelatina alla frutta, le mele, lebanane, gli ananas. Non appoggiate la frutta direttamente sulla terra, mamettetela su un piattino.


L’ibernazione
Gli adulti di alcune specie esotiche (Dorcus hopei, Dorcustitanus, Macrodorcas rectus, ecc.) entrano in ibernazione quando la temperaturadiurna scende a 20°C. Allora, bisogna riempire di terra artificiale il 60 – 70% del terreno. Per mantenere umida la terra, inserite della pellicolatrasparente bucherellata tra il coperchio e il terrario. Sistemate quest’ultimoin un luogo non esposto direttamente alla luce del sole e dove l’escursionetermica è minima, per evitare temperature estreme. Se ci sono ancora dellegiornate calde e se gli animali mostrano segni di attività, somministrate delmangime.


La deposizione delleuova
Le larve dei Lucanidi crescono nutrendosi di legno marcio dilatifoglie, perciò è necessario inserire questo materiale nel terrario inprevisione della deposizione delle uova. Usate detriti legnosi raccolti neitronchi cavi di querce, faggi, castagni, aceri, salici, pioppi, ecc.; evitatequello troppo marcio che viene subito attaccato dalle muffe.
In natura, molti Lucanidi si sotterrano tra le radici deglialberi morti o deperienti, oppure sotto i tronchi caduti, dove depongono leuova.Di conseguenza, inserite circa 5 cm di terraartificiale in un terrario largo 30 cm e sistematevi sopra il legno morto, finoa raggiungere oltre 10 cm di profondità. Inseritevi 1 o 2 femmine e lasciatedeporre dalle 20 alle 30 uova. Alcune specie, come i Dorcus, aprono dei forisulla superficie del legno marcio e vi depositano un uovo alla volta. Inserite2 o 3 pezzi di legno morto in un terrario di circa 30 cm di larghezza ecircondateli con terra artificiale, creando uno spessore di 8 – 10 cm.
Inseritevi 1 o 2 femmine e lasciatele deporre le uova. Tral’estate e l’autunno una femmina depone dalle 10 alle 20 uova.




L’allevamento dellelarve
Per osservare e controllare la crescita delle larve, moltipreferiscono tirarle fuori dal legno e allevarle in contenitori di vetro o di plastica trasparente verticali, in modoche sia più facile vederle senza manipolarle troppo.
Le larve sono molto delicate e anche il lavoro di rovistarenei detriti legnosi per cercarle e controllare il loro sviluppo può causarequalche danno.
Di regola si dovrebbe utilizzare un contenitore per ognilarva.
Nel caso si allevino larve di prima o seconda età, riempiteil 90 % di un barattolo di vetro con del legno marcio finemente sbriciolato.Sistemare le larve sulla terra, si sotterreranno da sole.
Disponete i barattoli in un luogo non direttamente espostoalla luce del sole facendo attenzione che la temperatura non sia superiore ai 15°C di inverno e ai 25 °C in estate.Quando gli escrementi della larva superano la metà del contenuto dei barattoli,è ora di cambiare i detriti legnosi. Fate attenzione a non ferire le larvedurante il rinnovo del detrito.


Dalla schiusa allosfarfallamento
Il periodo larvale può durare da 1 a 3 anni, in base allaspecie e alle condizioni in cui vengono allevate. Le cellette in cui le larvesi impupano vengono realizzate sul fondo dei barattoli orizzontalmente odiagonalmente, perciò quando esse inizieranno a costruirle fate attenzione anon provocare delle scosse. Creata la celletta e dopo la formazione della pupa,i tempi dello sfarfallamento si avvicinano. Il periodo pupale dura all’incirca1 mese ma dopo lo sfarfallamento gli adulti non entrano subito in attività. Ingenere impiegano circa 1 mese per diventare perfettamente solidi e almeno finoa quel momento restano dentro la celletta.
In molte specie che vivono in zone temperate o fredde,l’adulto perfettamente formato e iventato solido rimane mesi nella celletta inattesa della stagione propizia per entrare in attività.

_________________
G. Blonda
avatar
tuttoagraria
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 486
Data d'iscrizione : 04.11.10
Età : 38
Località : BERGAMO

Visualizza il profilo http://www.tuttoagrariablog.net

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum