Accedi

Recuperare la parola d'ordine

Ultimi argomenti
» Disinfettare i tagli della potatura (alberi da frutto)
Sab Mar 19, 2016 7:34 am Da mastrosimone

» Richiamo per uccelli
Ven Mar 11, 2016 9:01 am Da mastrosimone

» Impollinazione artificiale kiwi
Gio Mar 10, 2016 6:56 pm Da mastrosimone

» Subentro e sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura
Gio Mar 10, 2016 12:32 pm Da lucia

» L’Azadiractina risorsa per proteggere le colture
Mer Mar 02, 2016 6:41 am Da mastrosimone

» Bonsai ficus benjamin
Mar Mar 01, 2016 4:00 pm Da sandro

» Impollinatori
Lun Feb 29, 2016 10:02 pm Da mastrosimone

» Realizzare nuovo frutteto
Lun Feb 29, 2016 8:58 am Da mastrosimone

» Il nuovo proprietario dell’agricoltura del Bel Paese. A insaputa degli italiani, si intende.
Ven Feb 26, 2016 9:39 pm Da tuttoagraria

» Coltivazione paulownia
Ven Feb 26, 2016 8:55 pm Da mastrosimone

» Impianto piccoli frutti
Ven Feb 26, 2016 8:55 pm Da lorezingiulio

» Innovazione in irrigazione
Ven Feb 26, 2016 2:40 pm Da sandro

» Fiera in campo 2016
Ven Feb 26, 2016 2:30 pm Da tuttoagraria

» Nuovo moderatore sezione orto e frutteto
Gio Feb 25, 2016 7:46 pm Da mastrosimone

» Corso orto-frutticolo hobbistico
Mer Feb 24, 2016 5:09 pm Da mastrosimone

» Corso orto-frutticolo hobbistico
Mer Feb 24, 2016 5:05 pm Da mastrosimone

» definizione di Agricoltura e Agronomia
Mer Feb 24, 2016 4:17 pm Da mastrosimone

» Petizione Vogliamo sapere cosa c'è nel nostro cibo
Mer Feb 24, 2016 11:39 am Da mastrosimone

» HELP iniziare orto naturale da zero
Mer Feb 24, 2016 11:05 am Da Nicola

» Buongiorno a tutti
Mer Feb 24, 2016 10:33 am Da Sara

Giugno 2016
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Tuttoagraria

Tuttoagraria

TuttoAgraria
PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE l'amministratore di TuttoAgraria
Giovan Vito Blonda
tuttoagrariablog@hotmail.com
LA LUNA OGGI
Sito di qualità
I postatori più attivi del mese

Sondaggio

Per poter poter portare i trattori ci vuole il patentino chi di voi è d'accordo?

49% 49% [ 52 ]
51% 51% [ 54 ]

Totale dei voti : 106

Pubblicità



Lo Studio Geologico del Dott. Roberto Colella, sito nella Provincia di Bergamo,
svolge la sua attività prevalentemente nel campo della geologia applicata alle
costruzioni e della geotecnica, nel settore della ricerca idrica e della pianificazione territoriale.
Per info:
http://www.studiogeologicocolella.it/

info@studiogeologicocolella.it

Telefono: +039 035 4592415

Fax: +039 035 4592415

Cellulare: +039 329 6237154





Realizzo e vendo Cassette entomologiche
con tutti gli ordini da voi richiesti.

insect_shop@hotmail.com

Cellulare: 3489188759



Come allevare gli insetti stecco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come allevare gli insetti stecco

Messaggio Da tuttoagraria il Dom Dic 05, 2010 11:46 am

Metodo di allevamento degli insetti a stecco

Scatola
E' possibile allevare alcuni esemplari in un piccolo acquario di plastica con coperchio (chiaramente) le dimensioni devono essere adeguate alla taglia degli esemplari) e disporlo eventualmente in posizione verticale per meglio contenere le piante.
I rametti con le foglie che servono come cibo possono essere conservati per breve tempo in un contenitore trasparente, richiudendolo con un alro contenitore sovrapposto (come illustrato nella seconda foto). L'affollamento va evitato perchè durante le mute, quando gli insetti sono particolarmente delicati, questi ultimi possono subire lesioni a causa del ripetuto contatto con gli altri individui.

Foglie come cibo
Somministrare prevalentamente foglie di rosacee (ovvero rovo, ciliegio, melo, pero) non trattate con fitofarmaci. Per le larve di prima età si consigliano foglie molto fresche e morbide. Le foglie fungono sia da base da appoggio sia da mangime, perciò bisogna evitare di lasciarle appassire sostituendole con altre nuove ogni 2 o 3 giorni. Fate in modo che le foglie si trovino nella posizione più alta possibile. Se situate troppo in basso, infatti, aumentano considerevolmente le possibilità che le mute falliscano, poichè è più probabile che i corpi tocchino il fondo della scatola. Per questo, conviene lasciare liberi dalle foglie due terzi dello spazio inferiore del recipiente.

Bottiglia
Le piante devono esere inserite in un vasetto pieno d'acqua, ben stabile, da tappare con pezzi di spugna per evitare che gli animali vi cadono dentro.

Foglio per il fondo
Stendere un fazzoletto di carta sul fondo della scatola; sarà comodo quando dovrete eliminare gli escrementi.

Conservazione delle uova

Gli insetti a stecco depongono le uova in maniera sparsa sulla superficie del terreno, quindi bisogna ricordarsi di raccoglierle quando si ripulisce il fondo degli escrementi. Se le uova sono troppe secche o troppo umide, rischiano di non schiudersi. Occorre trovare il giusto equilibrio tra umidità e aerazione per ciascuna specie, e ciò si acquisisce soltanto con l'esperienza. Aprite dei piccoli fori sul coperchio di una scatola trasparente, inseritevi della ghiaia fina inumidita e sistematevi sopra le uova, nel caso in cui non vi sentiate sicuri; altrimenti potete deporre le uova su un coperchio rovesciato e posto sulla ghiaia. La schiusa dovrebbe avvenire nella primavera dell'anno successivo.





tuttoagraria
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 484
Data d'iscrizione : 04.11.10
Età : 36
Località : BERGAMO

Vedere il profilo dell'utente http://www.tuttoagrariablog.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum